Gli adolescenti d’oggi chiedono troppo?

“Dottore mia figliao continua a rompere, è tutta una pretesa, ricatto, urlo, richiesta, non capisco più come relazionarmi con leilui? E’ vero che gli adolescenti richiedono troppo?” 

E’ vero che l’adolescenza è un periodo di individualizzazione, di ricerca di se stessi quindi si mettono alla prova i limiti e i confini. Questa componente dell’adolescenza ora è compresa, approfondita e conosciuta, infatti rispetto il passato nelle famiglie c’è un’organizzazione più dialogica. 

In passato l’adolescente o si conformava o diventava totalmente oppositivo alla famiglia, l’adolescente di oggi si aspetta di più, è più dialogico. L’adolescente di oggi richiede sicuramente in maniera più esplicita  cosa che è frutto anche di come il genitore si pone, come il genitore costruisce lo stile educativo. 

Non è l’adolescente che richiede di più, l’adolescente ha sempre voluto di più, è lo stile educativo che è cambiato: è fondamentale che la parola, il confronto continuo, diventi una risorsa. L’individualizzazione deve essere aiutata dal dialogo continuo affinché diventi una risorsa: l’adolescente sicuramente richiede più esplicitamente ma attraverso il dialogo continuo con il genitore può avere un maggiore supporto nel trovare se stesso. 

Il chiedere di più è co-costruito con il genitore: facciamolo diventare una risorsa!

Dr. Matteo Radavelli: Ciao, sono il Dr. Matteo Radavelli, Psicologo e Psicoterapeuta ad orientamento sistemico-relazionale. Mi sono laureato in Psicologia Clinica e Neuropsicologia presso l'Università degli studi di Milano Bicocca e specializzato in psicoterapia allo European Institute of Systemic-relational Therapies (E.I.S.T.). Ho lavorato per il Cassel Hospital di Richmond (Londra) e per l'Ospedale Maggiore Sant'Anna di Como come consulente psicologo, per il quale ho gestito il servizio "Stai Bene col Tuo Lavoro", rivolto ad imprenditori e dipendenti che hanno sviluppato una difficoltà psicologica connessa a problemi lavorativi ed economici. Attualmente dirigo e supervisiono 6 centri di psicologia e psicoterapia: Arcore, Monza, Seregno e Agrate Brianza (provincia di Monza e Brianza), Como e Merate (provincia di Lecco). Nel mio lavoro mi rivolgo ad individui, coppie e famiglie che attraversano un momento di difficoltà, partendo dal presupposto che il disagio non va considerato come esclusivamente interno all'individuo, ma come parte del sistema di relazioni in cui vive. Questa modalità consente di evidenziare i vincoli che mantengono la difficoltà e favorisce la loro rinegoziazione e superamento. Il metodo da me utilizzato è particolarmente utile in situazioni di ansia, problemi relazionali e problemi sessuali. Insieme dedicheremo i primissimi incontri ad approfondire il problema, costruendo la strada verso il cambiamento desiderato.
Articoli recenti