Come affrontare le crisi esistenziali

Tutti attraversiamo delle crisi esistenziali per esempio quando ci chiediamo se ciò che stiamo facendo è ciò che realmente desideriamo, oppure quando ci domandiamo se sia utile ripartire completamente da capo oppure ancora quando iniziamo a mettere in discussione qualcosa che fino a poco tempo prima era certo.

Le crisi esistenziali non sono mai questione di “se” ma di “quando”, non è una cosa da cui possiamo tenerci alla larga poiché ogni qualvolta si prende una decisione, una scelta, si espone ad un’ipotetica crisi. Quando gli obiettivi vengono raggiunti spesso ci si espone ad una crisi che può avere due aspetti.

  • Valutazione del percorso: investire tanto nel percorso e accorgersi che gli obiettivi personali si sono modificati nel tempo.
  • Raggiunta una buona parte di obiettivi ci si trova persi per esempio la famosa crisi di mezza età.

Indipendentemente da quale delle due crisi sopra citate hai o attraverserai non cercare mai di evitare la crisi o allontanarti da essa: più cerchi di respingere la crisi più diventa ingombrante e potente. 

E’ fondamentale guardare negli occhi la crisi stessa, comprendere che significato ha voler ricontrattare tutto e sulla base di quello ricostruire la tua vita. Spesso a fronte di questo si continua sulla strada già scelta e percorsa che viene quindi riscelta.

La crisi è amica solo nel momento in cui la si guarda in faccia ed ogni crisi è potenzialmente una risorsa.
Dr. Matteo Radavelli: Ciao, sono il Dr. Matteo Radavelli, Psicologo e Psicoterapeuta ad orientamento sistemico-relazionale. Mi sono laureato in Psicologia Clinica e Neuropsicologia presso l'Università degli studi di Milano Bicocca e specializzato in psicoterapia allo European Institute of Systemic-relational Therapies (E.I.S.T.). Ho lavorato per il Cassel Hospital di Richmond (Londra) e per l'Ospedale Maggiore Sant'Anna di Como come consulente psicologo, per il quale ho gestito il servizio "Stai Bene col Tuo Lavoro", rivolto ad imprenditori e dipendenti che hanno sviluppato una difficoltà psicologica connessa a problemi lavorativi ed economici. Attualmente dirigo e supervisiono 6 centri di psicologia e psicoterapia: Arcore, Monza, Seregno e Agrate Brianza (provincia di Monza e Brianza), Como e Merate (provincia di Lecco). Nel mio lavoro mi rivolgo ad individui, coppie e famiglie che attraversano un momento di difficoltà, partendo dal presupposto che il disagio non va considerato come esclusivamente interno all'individuo, ma come parte del sistema di relazioni in cui vive. Questa modalità consente di evidenziare i vincoli che mantengono la difficoltà e favorisce la loro rinegoziazione e superamento. Il metodo da me utilizzato è particolarmente utile in situazioni di ansia, problemi relazionali e problemi sessuali. Insieme dedicheremo i primissimi incontri ad approfondire il problema, costruendo la strada verso il cambiamento desiderato.
Articoli recenti