Quand’è che diventa corretto porre l’attenzione su un problema di coppia?

La risposta a questa domanda è tutt’altro che banale poiché la risposta è soggettiva e intersoggettiva alla coppia stessa: è l’evoluzione di coppia che determina cosa la coppia diventa.

Per rispondere a questa domanda complessa in modo semplice sfruttiamo la storiella della “Rana bollita”:

C’è una rana che si gode l’acqua fresca, inizia a sentire il tempore dell’acqua che lentamente si calda finché si accorge che l’acqua diventa progressivamente troppo calda. L’acqua bollente e il suo rilassamento le tolgono al punto tale le energie che non riesce più ad uscirne. 

La morale sta nel fatto che i problemi dovrebbero essere affrontati e risolti quando non è ancora troppo tardi: quando l’acqua non è troppo bollente. E’ fondamentale comprendere i cambiamenti della coppia, cosa questi ultimi suscitano e dove ci stanno portato e quali possono essere le degenerazioni del cambiamento.

Non si deve necessariamente fare resistenza al cambiamento, l’acqua tiepida è più piacevole ma: quanto calda affinché non sia una degenerazione? 

Avere un pensiero critico in coppia è fondamentale così come capire come la coppia stessa può evolvere ma allo stesso tempo non diventare passeggeri della propria storia e del suo cambiamento ma esserne protagonisti. Il cambiamento è piacevole, desiderato, come l’acqua tiepida, al tempo stesso deve essere conscio e controllato, si deve essere padroni di ciò che succede nella nostra storia e nella nostra vita chiedendoci quali sono gli effetti dei nostri comportamenti.

Contattami

Se le emozioni che proviamo ci impediscono di vivere come vorremmo, al punto da condizionare negativamente la nostra vita, è il momento di chiedere aiuto.

Nome*
Nome Completo*
Email*
Telefono*
Messaggio*
Sede*
Consenso*
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Partners

Contattami