Psicoterapia: La Restituzione a Conclusione della Consultazione

In psicoterapia, ogni fase del percorso terapeutico ha un’importanza cruciale, ma la fase di consultazione è quella che pone le fondamenta per tutto il lavoro successivo. Questa fase non ha tempi rigidi, ma è fondamentale per comprendere la natura del problema del paziente e definire il percorso terapeutico. Al termine di questa fase, avviene un momento essenziale chiamato “restituzione”. In questo articolo, esploreremo cosa rappresenta la restituzione e come viene condotta.

La Fase di Consultazione

La consultazione è la prima fase della psicoterapia, che generalmente comprende tre o quattro incontri. Durante questi incontri, il terapeuta lavora con il paziente per identificare la causa del problema, comprendere in cosa consiste il problema stesso e determinare le possibili strategie per affrontarlo. Questo processo è fondamentale per impostare una terapia efficace e mirata.

Cos’è la Restituzione?

La restituzione segna la conclusione della fase di consultazione. Solitamente avviene al termine del terzo o quarto colloquio. Durante la restituzione, il terapeuta presenta al paziente una sintesi di quanto emerso durante la consultazione: le cause identificate del problema, la sua definizione e le vie percorribili per affrontarlo. Questo momento è cruciale per diverse ragioni:

  1. Chiarezza e Ordine Mentale: La restituzione fornisce al paziente le prime risposte, permettendogli di fare chiarezza su cosa sta accadendo.
  2. Definizione degli Obiettivi: Vengono stabiliti obiettivi chiari per il percorso terapeutico.
  3. Strutturazione del Percorso: Il terapeuta fornisce indicazioni su come dovrebbe essere strutturata la terapia.

Le Regole della Restituzione

La restituzione è un momento delicato che segue delle regole precise. Le due più importanti sono:

  1. Definizione del Problema nel “Qui e Ora”: Identificare le caratteristiche e gli aspetti cruciali del problema che il paziente porta in terapia. Questo include la rilettura del significato del problema e la sua comprensione nel contesto attuale.
  2. Comprensione dei Terreni Fertili: Analizzare i fattori che hanno determinato l’insorgenza del problema, comprendendo quali sistemi di funzionamento e vissuti del paziente hanno favorito lo sviluppo della sintomatologia.

Un Approccio Bilanciato

Durante la restituzione, è fondamentale mantenere uno sguardo su due livelli contemporanei:

  • Micro: Riguarda il “qui e ora”, la motivazione e il problema specifico presentato dal paziente. Ad esempio, depressione, attacchi di panico o problemi esistenziali.
  • Macro: Riguarda i sistemi di funzionamento sviluppati dal paziente nel corso della sua vita. Questo livello aiuta a comprendere come i sintomi si inseriscono nel contesto più ampio della vita del paziente e quali meccanismi hanno facilitato l’insorgenza e il mantenimento del problema.

Coniugare Micro e Macro

È essenziale che questi due livelli siano coniugati e portati avanti contemporaneamente. Questo approccio consente di:

  1. Risolvere il Problema Specifico: Affrontare il sintomo presentato nel “qui e ora”.
  2. Cambiare il Sistema di Funzionamento: Modificare i meccanismi di funzionamento che hanno favorito l’insorgenza del sintomo, prevenendo così la sua ricomparsa in futuro.

Conclusione

La chiusura della fase di consultazione con la restituzione è un passo fondamentale per impostare una psicoterapia efficace. Fornisce chiarezza al paziente, definisce gli obiettivi del percorso terapeutico e struttura le fasi successive della terapia. Un intervento equilibrato tra il livello micro e macro garantisce che non solo il problema attuale venga affrontato, ma che si lavori anche sui sistemi di funzionamento sottostanti per prevenire future ricadute.

Contattami

Se le emozioni che proviamo ci impediscono di vivere come vorremmo, al punto da condizionare negativamente la nostra vita, è il momento di chiedere aiuto.

"*" indica i campi obbligatori

Nome*
Nome Completo*
Email*
Telefono*
Messaggio*
Sede*
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Partners

Iscriviti alla Newsletter di Matteo Radavelli

Ricevi consigli, ispirazione e strumenti pratici per una mente sana e felice!

Contattami