La psicoterapia rende anti fragili

Cosa significa che la psicoterapia rende anti-fragili?

Questo è un concetto nuovo introdotto da Nassim Nicholas Taleb per spiegare l’opposto di “fragilità”, che non è esattamente la “robustezza” ma è la capacità di trarre beneficio dagli stress a cui si è sottoposti.

Il concetto di fragilità è abbastanza semplice, è un sistema che sottoposto a diverse fonti di stress ne esce danneggiato. La robustezza invece non è altro che la capacità del sistema di resistere alle fonti di stress senza risultarne danneggiato.

Il concetto di anti fragilità è molto diverso da questo, non solo non riporta delle conseguenze nel momento in cui è sottoposto a stress bensì ne ottiene dei benefici. Questo concetto, viene individuato dall’autore, come opposto al concetto di fragilità, non da confondersi con il concetto di robustezza.  Per esempio quando spediamo un pacco sopra possiamo scriverci “attenzione fragile” quindi maneggiare con cura, tuttavia mai scriveremmo “maneggiare con incuria perché è robusto”. Questo non accade perché non ci aspettiamo che il sistema robusto possa ottenere dei vantaggi dalle sollecitazioni.

Un sistema anti fragile invece è l’esatto opposto: in condizioni di stress non preventivate vengono attivate delle risorse che rendono il sistema stesso appunto anti-fragile capace di resistere e ottenere guadagno, vantaggio e benefici dalle difficoltà.

È quindi verso l’anti fragilità che dovrebbe tendere la psicoterapia, non lavorare sul concetto di robustezza ma riattivare le risorse insite in ogni paziente per poterle sfruttare per ottenere vantaggi e benefici dalle situazioni difficili.

È fondamentale poter lavorare su questo concetto, stimolando le risorse di ognuno, la propria “casetta degli attrezzi” in modo tale che ogni situazione di difficoltà possa essere affrontata con i giusti mezzi in funzione di un miglioramento.

Dr. Matteo Radavelli – Psicoterapeuta e Psicologo Seregno
Via Ballerini 56, 20831 Seregno (MB)
+393479177302
info@matteoradavelli.it

Ho conseguito la Laurea in Psicologia Clinica e Neuropsicologia presso l’Università degli studi di Milano Bicocca, con successiva specializzazione in psicoterapia presso lo European Institute of Systemic-relational Therapies (E.I.S.T.). Svolgo la mia attività come professionista dal 2011 e mi occupo di percorsi di psicoterapia individuale, psicoterapia di coppia e familiare.

Opero come psicoterapeuta a Seregno oltre che in altri 6 centri di psicologia in provincia di MB, Lecco e Como.

Dr. Matteo Radavelli: Ciao, sono il Dr. Matteo Radavelli, Psicologo e Psicoterapeuta ad orientamento sistemico-relazionale. Mi sono laureato in Psicologia Clinica e Neuropsicologia presso l'Università degli studi di Milano Bicocca e specializzato in psicoterapia allo European Institute of Systemic-relational Therapies (E.I.S.T.). Ho lavorato per il Cassel Hospital di Richmond (Londra) e per l'Ospedale Maggiore Sant'Anna di Como come consulente psicologo, per il quale ho gestito il servizio "Stai Bene col Tuo Lavoro", rivolto ad imprenditori e dipendenti che hanno sviluppato una difficoltà psicologica connessa a problemi lavorativi ed economici. Attualmente dirigo e supervisiono 6 centri di psicologia e psicoterapia: Arcore, Monza, Seregno e Agrate Brianza (provincia di Monza e Brianza), Como e Merate (provincia di Lecco). Nel mio lavoro mi rivolgo ad individui, coppie e famiglie che attraversano un momento di difficoltà, partendo dal presupposto che il disagio non va considerato come esclusivamente interno all'individuo, ma come parte del sistema di relazioni in cui vive. Questa modalità consente di evidenziare i vincoli che mantengono la difficoltà e favorisce la loro rinegoziazione e superamento. Il metodo da me utilizzato è particolarmente utile in situazioni di ansia, problemi relazionali e problemi sessuali. Insieme dedicheremo i primissimi incontri ad approfondire il problema, costruendo la strada verso il cambiamento desiderato.
Articoli recenti