Quando e perchè i problemi di coppia non vengono risolti

 
Come affrontare una crisi di coppia? Cosa fare?

Quando una coppia si presenta alla nostra equipe spesso notiamo che uno dei due partner ha poca consapevolezza della realtà difficoltà. Nella prima telefonata si arriva a definire le caratteristiche della coppia e il problema che spesso è chiaro ed esplicito ad uno dei due.

Spesso non è sufficiente che uno dei due partner abbia chiaro quali sono i problemi perchè:

  • l’altro non è d’accordo
  • non viene compreso dall’altro
  • non viene valutato dall’altro come altrettanto grave
  • non si sa come intervenire per risolvere

Spesso chi porta il problema e lo porta in maniera costruttiva pensa di aver fatto abbastanza e si posiziona, sia in terapia che non, in attesa dell’altro e in una posizione di giudizio. Chi esplicita la difficoltà spesso si sente in credito e attende che l’altro si muova.

Spesso inoltre il partner che porta la difficoltà esplicitandola propone delle soluzioni, anche pratiche, al problema.

Quando il partner risponde alle due opzioni  può accadere che sia in accordo con la soluzione proposta, oppure ne propone altre. Spesso i partner si propongono alla terapia proprio nel tentativo di trovare un accordo sulle soluzioni da adottare.

Quando si innesca l’incastro che genera una difficoltà nel risolvere i problemi? Quando un partner di facciata si dichiara d’accordo con le soluzioni proposte dal partner ma, di fatto, non lo è. In tal caso la persona che propone la soluzione si aspetta un cambiamento, mentre coluilei che si dichiara di facciata d’accordo mette la sabbia sotto il tappeto.

Dr. Matteo Radavelli: Ciao, sono il Dr. Matteo Radavelli, Psicologo e Psicoterapeuta ad orientamento sistemico-relazionale. Mi sono laureato in Psicologia Clinica e Neuropsicologia presso l'Università degli studi di Milano Bicocca e specializzato in psicoterapia allo European Institute of Systemic-relational Therapies (E.I.S.T.). Ho lavorato per il Cassel Hospital di Richmond (Londra) e per l'Ospedale Maggiore Sant'Anna di Como come consulente psicologo, per il quale ho gestito il servizio "Stai Bene col Tuo Lavoro", rivolto ad imprenditori e dipendenti che hanno sviluppato una difficoltà psicologica connessa a problemi lavorativi ed economici. Attualmente dirigo e supervisiono 6 centri di psicologia e psicoterapia: Arcore, Monza, Seregno e Agrate Brianza (provincia di Monza e Brianza), Como e Merate (provincia di Lecco). Nel mio lavoro mi rivolgo ad individui, coppie e famiglie che attraversano un momento di difficoltà, partendo dal presupposto che il disagio non va considerato come esclusivamente interno all'individuo, ma come parte del sistema di relazioni in cui vive. Questa modalità consente di evidenziare i vincoli che mantengono la difficoltà e favorisce la loro rinegoziazione e superamento. Il metodo da me utilizzato è particolarmente utile in situazioni di ansia, problemi relazionali e problemi sessuali. Insieme dedicheremo i primissimi incontri ad approfondire il problema, costruendo la strada verso il cambiamento desiderato.
Articoli recenti