Quando affrontare i problemi di coppia

Quand’è che diventa corretto porre l’attenzione su un problema di coppia?

La risposta a questa domanda è tutt’altro che banale poiché la risposta è soggettiva e intersoggettiva alla coppia stessa: è l’evoluzione di coppia che determina cosa la coppia diventa.

Per rispondere a questa domanda complessa in modo semplice sfruttiamo la storiella della “Rana bollita”:

C’è una rana che si gode l’acqua fresca, inizia a sentire il tempore dell’acqua che lentamente si calda finché si accorge che l’acqua diventa progressivamente troppo calda. L’acqua bollente e il suo rilassamento le tolgono al punto tale le energie che non riesce più ad uscirne. 

La morale sta nel fatto che i problemi dovrebbero essere affrontati e risolti quando non è ancora troppo tardi: quando l’acqua non è troppo bollente. E’ fondamentale comprendere i cambiamenti della coppia, cosa questi ultimi suscitano e dove ci stanno portato e quali possono essere le degenerazioni del cambiamento.

Non si deve necessariamente fare resistenza al cambiamento, l’acqua tiepida è più piacevole ma: quanto calda affinché non sia una degenerazione? 

Avere un pensiero critico in coppia è fondamentale così come capire come la coppia stessa può evolvere ma allo stesso tempo non diventare passeggeri della propria storia e del suo cambiamento ma esserne protagonisti. Il cambiamento è piacevole, desiderato, come l’acqua tiepida, al tempo stesso deve essere conscio e controllato, si deve essere padroni di ciò che succede nella nostra storia e nella nostra vita chiedendoci quali sono gli effetti dei nostri comportamenti.

Dr. Matteo Radavelli: Ciao, sono il Dr. Matteo Radavelli, Psicologo e Psicoterapeuta ad orientamento sistemico-relazionale. Mi sono laureato in Psicologia Clinica e Neuropsicologia presso l'Università degli studi di Milano Bicocca e specializzato in psicoterapia allo European Institute of Systemic-relational Therapies (E.I.S.T.). Ho lavorato per il Cassel Hospital di Richmond (Londra) e per l'Ospedale Maggiore Sant'Anna di Como come consulente psicologo, per il quale ho gestito il servizio "Stai Bene col Tuo Lavoro", rivolto ad imprenditori e dipendenti che hanno sviluppato una difficoltà psicologica connessa a problemi lavorativi ed economici. Attualmente dirigo e supervisiono 6 centri di psicologia e psicoterapia: Arcore, Monza, Seregno e Agrate Brianza (provincia di Monza e Brianza), Como e Merate (provincia di Lecco). Nel mio lavoro mi rivolgo ad individui, coppie e famiglie che attraversano un momento di difficoltà, partendo dal presupposto che il disagio non va considerato come esclusivamente interno all'individuo, ma come parte del sistema di relazioni in cui vive. Questa modalità consente di evidenziare i vincoli che mantengono la difficoltà e favorisce la loro rinegoziazione e superamento. Il metodo da me utilizzato è particolarmente utile in situazioni di ansia, problemi relazionali e problemi sessuali. Insieme dedicheremo i primissimi incontri ad approfondire il problema, costruendo la strada verso il cambiamento desiderato.
Articoli recenti