“Lo faccio per lui/lei”, giusto o sbagliato?

Dottore, non interrompo la relazione perché il mio partner sta vivendo un periodo complicato, faccio bene o faccio male?”.

E’ una domanda che apre diversi interrogativi, innanzitutto è bene considerare che non esiste mai un giusto e uno sbagliato in una relazione di coppia, tranne casi di violenza o azioni rischiose. Non c’è un giusto e uno sbagliato ma tante implicazioni da considerare.

Innanzitutto si potrebbe decidere di stare con una persona come forma di riconoscenza. Ci si accorge di volere molto bene alla persona ma di non esserne più innamorati, quindi di volerloa lasciare. Tuttavia, a fronte del periodo di difficoltà che vive il partner, si potrebbe decidere di evitare di sommare altro dolore e fatica al dolore stesso. Il partner quindi potrebbe decidere di aiutare il compagnoa, già dolorante, ad uscire dal periodo faticoso affinché poi si possa prendere una decisione in merito alla relazione.

Questa decisione porta con se una serie di controindicazioni, altre facce della moneta, come: cosa ci rimetti? Quanto ti costa e ti pesa? Lo fai solo per lui o lo fai anche per te? sei davvero disposto a sorreggere questa fatica?.

E’ utile chiedersi quindi “a chi faccio bene o male?”: non è detto che stare vicino alla persona che sta male significhi necessariamente fargli del bene.  Farlo in un ottica sacrificale o per correttezza nei confronti dell’altro, non sempre porta ad esiti positivi.

Teniamo ben presente che è fondamentale chiedersi: “per chi lo fai”?

Dr. Matteo Radavelli – Psicoterapeuta e Psicologo Como
Via Dante Alighieri 95, 22100 Como CO
+393479177302
info@matteoradavelli.it

Psicologo Psicoterapeuta Sessuologo ad orientamento sistemico relazionale, ho conseguito la Laurea in Psicologia Clinica e Neuropsicologia presso l’Università degli studi di Milano Bicocca, con successiva specializzazione in psicoterapia presso lo European Institute of Systemic-relational Therapies (E.I.S.T.). Svolgo la mia attività come professionista dal 2011 e mi occupo di percorsi di psicoterapia individuale, psicoterapia di coppia e familiare.

Dirigo uno studio di psicologia a Como e provincia (Cantù) oltre che in provincia di Lecco e Monza Brianza

Dr. Matteo Radavelli: Ciao, sono il Dr. Matteo Radavelli, Psicologo e Psicoterapeuta ad orientamento sistemico-relazionale. Mi sono laureato in Psicologia Clinica e Neuropsicologia presso l'Università degli studi di Milano Bicocca e specializzato in psicoterapia allo European Institute of Systemic-relational Therapies (E.I.S.T.). Ho lavorato per il Cassel Hospital di Richmond (Londra) e per l'Ospedale Maggiore Sant'Anna di Como come consulente psicologo, per il quale ho gestito il servizio "Stai Bene col Tuo Lavoro", rivolto ad imprenditori e dipendenti che hanno sviluppato una difficoltà psicologica connessa a problemi lavorativi ed economici. Attualmente dirigo e supervisiono 6 centri di psicologia e psicoterapia: Arcore, Monza, Seregno e Agrate Brianza (provincia di Monza e Brianza), Como e Merate (provincia di Lecco). Nel mio lavoro mi rivolgo ad individui, coppie e famiglie che attraversano un momento di difficoltà, partendo dal presupposto che il disagio non va considerato come esclusivamente interno all'individuo, ma come parte del sistema di relazioni in cui vive. Questa modalità consente di evidenziare i vincoli che mantengono la difficoltà e favorisce la loro rinegoziazione e superamento. Il metodo da me utilizzato è particolarmente utile in situazioni di ansia, problemi relazionali e problemi sessuali. Insieme dedicheremo i primissimi incontri ad approfondire il problema, costruendo la strada verso il cambiamento desiderato.
Articoli recenti