I figli trasformano la coppia

I figli trasformano la coppia, su questo non c’è dubbio. In realtà la coppia viene trasformata già prima, già solo a partire dal pensiero di avere (o meno) dei figli: è in quel momento infatti che l’implicazione, le trasformazioni in termini di valori e immagine reciproca che la coppia ha, vengono messi in discussione.

Sono tante e molto diverse le situazioni in cui la coppia si trova a confrontarsi con l’argomento “figli”. Ci sono, ad esempio, le coppie che non volevano figli ed erano in accordo su questo finchè uno dei due non sviluppa il desiderio di averne; coppie che vogliono figli ma non riescono ad averne e iniziano procedure mediche trasformative sia per il corpo, in certi casi, che per la mente o iniziano pratiche per l’adozione confrontandosi con la proprio opinione in merito; coppie che cercano figli, diventano genitori ma si trovano a fare i conti con la realtà, con la riorganizzazione della quotidianità, con l’immagine dell’altro in veste di genitore; coppie che non vogliono figli ma si trovano ad averne e devono quindi fare i conti con la nuova realtà. Tutte le situazioni precedentemente descritte portano la coppia ad un confronto e, inevitabilmente, ad una trasformazione.

Dunque sì, i figli trasformano la coppia anche solo quando vengono pensati e mentalizzati. Fare figli è una sfida che in molti accettano o desiderano, alcuni non la vivono come vorrebbero e altri preferiscono tenersene alla larga. Quel che è certo, però, è che i figli come tante altre azioni ed esperienze di vita sono trasformativi per la coppia e, forse, lo sono più di tanti altri elementi con cui la coppia deve confrontarsi.

Dr. Matteo Radavelli: Ciao, sono il Dr. Matteo Radavelli, Psicologo e Psicoterapeuta ad orientamento sistemico-relazionale. Mi sono laureato in Psicologia Clinica e Neuropsicologia presso l'Università degli studi di Milano Bicocca e specializzato in psicoterapia allo European Institute of Systemic-relational Therapies (E.I.S.T.). Ho lavorato per il Cassel Hospital di Richmond (Londra) e per l'Ospedale Maggiore Sant'Anna di Como come consulente psicologo, per il quale ho gestito il servizio "Stai Bene col Tuo Lavoro", rivolto ad imprenditori e dipendenti che hanno sviluppato una difficoltà psicologica connessa a problemi lavorativi ed economici. Attualmente dirigo e supervisiono 6 centri di psicologia e psicoterapia: Arcore, Monza, Seregno e Agrate Brianza (provincia di Monza e Brianza), Como e Merate (provincia di Lecco). Nel mio lavoro mi rivolgo ad individui, coppie e famiglie che attraversano un momento di difficoltà, partendo dal presupposto che il disagio non va considerato come esclusivamente interno all'individuo, ma come parte del sistema di relazioni in cui vive. Questa modalità consente di evidenziare i vincoli che mantengono la difficoltà e favorisce la loro rinegoziazione e superamento. Il metodo da me utilizzato è particolarmente utile in situazioni di ansia, problemi relazionali e problemi sessuali. Insieme dedicheremo i primissimi incontri ad approfondire il problema, costruendo la strada verso il cambiamento desiderato.
Articoli recenti