Parliamo di ipocondria: che cos’è, che caratteristiche ha, quanto impatta sulla vita delle persone.

L’ipocondria è la paura delle malattie e talvolta viene definita anche “l’ansia da malattia”; in sostante è un’ansia, una paura legata a tutti quei pensieri, preoccupazioni, timori di avere una malattia potenzialmente mortale o comunque estremamente dolorosa ed ecco che improvvisamente tutti i piccoli “rumorini” del corpo, anziché essere visti e letti come tali, si trasformano in indicatori, in sintomi di patologie gravissime.

Ci sono diverse paure legate all’ipocondria, che può concentrarsi sia sulle funzioni fisiologiche classiche, con pensieri legati per esempio al battito cardiaco o alla respirazione che non viene percepita come “normale”, sia su manifestazioni sporadiche come allergie o malanni stagionali, sia su sintomi vaghi, non definiti, come un generico “peso sul cuore”, un dolore sospetto alle vene, insomma una serie di sintomi di difficile interpretazione.

La persona ipocondriaca entra quindi in un loop sempre più stretto: tutte le sue attenzioni si concentrano sull’ascoltare e osservare questi sintomi, vengono fatti approfondimenti clinici che non danno alcun esito e l’ipocondriaco, proprio perchè tale, non si dà pace e continua a chiedere pareri e a fare ulteriori visite incredulo dell’assenza di malattie mortali. Nella grandissima maggioranza dei casi, in realtà, una prima diagnosi negativa aiuta la persona a sentirsi al sicuro ma ciò avviene per un brevissimo periodo dopodiché si riparte con sintomi e controlli; si può ripartire con la stessa patologia, quindi ci può essere una preoccupazione sempre per i medesimi sintomi oppure, come più frequentemente accade, c’è un insieme di patologie che preoccupano la persona che, una volta ottenuta rassicurazione per una di queste, inizia a preoccuparsi per un’altra.

Non esistono statistiche in grado di dirci esattamente quale sia la percentuale di ipocondriaci nel mondo ma esistono statistiche mediche secondo cui circa il 9% delle visite specialistiche siano effettuate per sintomi inesistenti, legati cioè all’ipocondria. Per risolvere questo problema, per guarire dall’ipocondria, ovviamente un percorso di psicoterapia è la via maestra: è necessario capire da dove nasce questa paura, dove sono le cause che determinano questa patologia, e di conseguenza che cosa può essere fatto per affrontarla e risolverla.

Contattami

Se le emozioni che proviamo ci impediscono di vivere come vorremmo, al punto da condizionare negativamente la nostra vita, è il momento di chiedere aiuto.

Nome*
Nome Completo*
Email*
Telefono*
Messaggio*
Sede*
Consenso*
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Partners

Contattami