Disturbo Ossessivo Compulsivo (DOC): quali sono le tipologie

Il pensiero ossessivo ossessivo compulsivo si divide in sei tipologie:

1. Ossessione da pulizia e igiene: la persona ha paura di essere contaminata, quindi mette in atto la compulsione lavandosi e disinfettando tutte le superfici in continuazione

2. Ossessione da controllo: la persona continua a domandarsi se ha chiuso il gas, oppure la porta di casa. Solitamente viene compensata da comportamenti compulsivi di verifica.

3. Ossessione da ripetizione e conteggio: fare più volte la stessa cosa, come ad es. contare

4. Ossessione da ordine e simmetria: tutto deve essere sistemato in un ordine rigoroso e prestabilito, meglio se simmetrico

5. Ossessione da accumulo e accaparramento: la volontà di accaparrarsi qualsiasi cosa che si possa ottenere gratuitamente, anche se inutile, oppure accumulare oggetti fino ad essere sommersi in casa, senza riuscire a buttare via nulla

6. disturbo ossessivo compulsivo puro: si verifica quando c’è il disturbo ossessivo ma non la compulsione. E’ un caso più particolare e anche meno frequente.

Perchè si possa parlare di disturbo, tutti questi comportamenti devono essere traslati in più contesti e tali da compromettere la qualità della vita della persona.

Dr. Matteo Radavelli: Ciao, sono il Dr. Matteo Radavelli, Psicologo e Psicoterapeuta ad orientamento sistemico-relazionale. Mi sono laureato in Psicologia Clinica e Neuropsicologia presso l'Università degli studi di Milano Bicocca e specializzato in psicoterapia allo European Institute of Systemic-relational Therapies (E.I.S.T.). Ho lavorato per il Cassel Hospital di Richmond (Londra) e per l'Ospedale Maggiore Sant'Anna di Como come consulente psicologo, per il quale ho gestito il servizio "Stai Bene col Tuo Lavoro", rivolto ad imprenditori e dipendenti che hanno sviluppato una difficoltà psicologica connessa a problemi lavorativi ed economici. Attualmente dirigo e supervisiono 6 centri di psicologia e psicoterapia: Arcore, Monza, Seregno e Agrate Brianza (provincia di Monza e Brianza), Como e Merate (provincia di Lecco). Nel mio lavoro mi rivolgo ad individui, coppie e famiglie che attraversano un momento di difficoltà, partendo dal presupposto che il disagio non va considerato come esclusivamente interno all'individuo, ma come parte del sistema di relazioni in cui vive. Questa modalità consente di evidenziare i vincoli che mantengono la difficoltà e favorisce la loro rinegoziazione e superamento. Il metodo da me utilizzato è particolarmente utile in situazioni di ansia, problemi relazionali e problemi sessuali. Insieme dedicheremo i primissimi incontri ad approfondire il problema, costruendo la strada verso il cambiamento desiderato.
Articoli recenti